CUBE

NEWS

giornata di studi sull'Etnosemiotica

Martedi 29 ottobre 2013 si è tenuta presso il Dipartimento delle Arti di Bologna una giornata di studi sull'etnosemiotica, organizzata da CUBE in collaborazione con l'Università di Siena. L'intenzione del Centro Universitario Bolognese di Etnosemiotica era quella di discutere limiti, prospettive e metodologie di una pratica di analisi semiotica che crediamo capace di occupare lo scenario futuro della disciplina.La giornata, dedicata alla memoria di Maurizio Del Ninno, ha visto, durante la mattinata, intervenire e discutere insieme Francesco Marsciani, Tarcisio Lancioni, Stefano Jacoviello e Pierluigi Cervelli.

Leggi tutto...
 

CUBE organizza un atelier sull'Etnosemiotica al XVI Congresso AISS

Durante la XVI edizione del Congresso annuale dell'Associazione Italiana degli Studi Semiotici (Rimini, 4-6 ottobre 2013) CUBE ha proposto un Atelier intorno al concetto di Etnosemiotica, al suo metodo e alle sue prospettive. I lavori si sono svolti nel pomeriggio di sabato 5 ottobre e hanno visto la partecipazione di Francesco Marsciani (introduttivo sui problemi di definizione della prospettiva etnosemiotica), di Federico Montanari, Roberto Molica, Federico Bellentani, Maddalena Palestrini e Luca Frattura (sull'esperienza di workshop di osservazione urbana condotta a Prjiedor in Bosnia), di Giuditta Bassano (sull'osservazione etnosemiotica della spazialità dei tribunali), di Silvia Viti (su un'osservazione partecipante condotta sulle pratiche di street art a Parigi) e di Tarcisio Lancioni (conclusioni sugli interventi precedenti e prospettive di sviluppo).

 

CUBE partecipa al Piano Strategico Metropolitano di Bologna

CUBE entra a far parte dei Gruppi, Associazioni e Centri chiamati a contribuire con discussioni e progetti ai tavoli propositivi organizzati dal Comune di Bologna nell'ambito del Piano Strategico Metropolitano. Il Piano vedrà impegnato il Comune di Bologna e l'insieme degli attori sociali coinvolti per più di un anno, fino all'elaborazione definitiva, nel giugno 2013, di una serie di progetti articolati per lo sviluppo economico, civile, culturale di Bologna Città Metropolitana. CUBE partecipa attivamente ad uno di questi tavoli apportando il proprio contributo effettivo nel quadro del progetto "Conoscenze in connessione" attraverso la propria proposta di istituzione di una attività di ricerca e monitoraggio sul territorio dal nome di Sense Factory.

 

self-mapping - esperienze condivise di mappatura urbana

19-01-12 self-mappingLa giornata di studi Self-Mapping - Esperienze condivise di mappatura urbana si svolgerà giovedi 19 gennaio, a partire dalle 9:30, presso l'Aula Magna del Dipartimento delle Arti Visive dell'Università di Bologna. L'incontro, promosso da CUBE in collaborazione con ISA (Istituto di Studi Avanzati), vuole essere un'occasione per presentare i risultati di Self-Mapping - un progetto di "cartografia dal basso" condotto da CUBE per indagare con approccio semiotico le modalità in cui i cittadini investono di valori significativi gli spazi urbani attraverso le pratiche quotidiane - e mettere a confronto le

Leggi tutto...
 

UniBox-Lab

UniBoXBologna, marzo 2011. CUBE inaugura il Laboratorio di semiotica applicata nell'ambito dell'iniziativa UniBoX, i quattro spazi-vetrina dell’Università di Bologna, ospitati al secondo piano di Salaborsa accanto all’Urban Center, dedicati ad attività di ricerca, di progettazione e discussione tra studenti, dottorandi e docenti dell'Ateneo. Il laboratorio, che ha coinvolto più di venti studenti dell'Ateneo bolognese, si è tenuto tutti i giovedì dalle 10 alle 13 e si è concluso il 12 maggio 2011. Il programma verteva sull'analisi del territorio, degli spazi urbani e pubblici attraverso osservazioni etnosemiotiche,

Leggi tutto...
 

compalit 2010

Compalit 2010Messina, 18 novembre 2010. Francesco Galofaro partecipa con l'intervento Il ruolo della struttura narrativa nella terapia del dolore cronico al VIII Convegno annuale dell’Associazione per gli Studi di Teoria e Storia Comparata della Letteratura dell'Università di Messina, nella sezione "Parola e Terapia". Quest'anno il tema del convegno è Performance e performatività. Performatività nella sua intenzione di “agire qualcosa”, rimanda alla sfera del fare, del compiere un’azione. Già, dal finire degli anni ’50, il termine “performance” inizia a trovare larga applicazione nell’ambito

Leggi tutto...
 

analog self mapping

Manalog self mappingilano, 8 novembre 2010. Analog Self Mapping è un workshop di esplorazione e autoproduzione di guide urbane (happy memories), nella giungla di zona tortona, accompagnati da snark e atelier vostok. Self-mapping (progetto di CUBE coordinato da Gaspare Caliri) nasce come progetto di mappatura digitale dei percorsi urbani. A ogni partecipante viene chiesto di condurre il facilitatore per la città e di raccontare il proprio itinerario. Tramite un gps, il percorso viene mappato direttamente su una mappa di Google. Una camera digitale e un registratore documentano il racconto e i luoghi.

Leggi tutto...
 

anapolis - oltre la città

sangue e cementoBologna, 30 ottobre 2010. Il SAIE - la fiera dell'edilizia e dell'architettura di Bologna - ospiterà il primo appuntamento della rassegna ANAPOLIS - oltre la città organizzata da Alto Tasso e MomaBo, a cura degli architetti Simone Sindaco e Britta Alvermann. Due gli eventi volti a sviluppare riflessioni ed accendere un dibattito sulla "città oltre la città": un convegno - giornata studio, dal titolo: Città e catastrofe: spazi e sensi della distruzione e della ricostruzione e una rassegna di film. La giornata di studio si propone di stimolare una riflessione transdisciplinare sul tema

Leggi tutto...
 

is reality stranger than fiction?

is reality stranger than fiction?Bologna, 21 ottobre 2010. Francesco Marsciani e Gaspare Caliri intervengono nell'ambito del convegno is reality stranger than fiction? - lavoro sul campo, delega e community building per il progetto degli usi pubblici da chairsharing al caso studio della manifattura delle arti di bologna, a cura di snark in collaborazione con MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna e Corraini MAMbo artbookshop. La cultura del progetto degli usi pubblici, del “pubblico” o del “collettivo” necessita oggi di una messa in discussione. La conferenza, a cura di snark, sarà il pretesto per aprire un dibattito

Leggi tutto...
 

far game 2010

far game

Bologna, 28 e 29 maggio 2010. Francesco Marsciani e Federico Montanari partecipano al convegno Far Game. Le frontiere del videogioco tra industria, utenti e ricerca, organizzato dall'Archivio Videoludico della Cineteca di Bologna insieme al Dipartimento di Discipline della Comunicazione e al Dipartimento di Musica e Spettacolo dell'Università di Bologna, in collaborazione con AESVI (Associazione Editori Software Videoludica Italiana), con la Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università di Bologna e con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Direzione Generale

Leggi tutto...
 

La Fondazione Isal è su facebook

ISALRimini, marzo 2010. La Fondazione ISAL (Istituto di Formazione e Ricerca in Scienze Algologiche) sviluppa assieme a CUBE un progetto di social networking, che sarà coordinato da  Francesco Galofaro, dottore di ricerca in semiotica e docente presso lo IED di Milano. Il progetto prevede la gestione della fondazione ISAL su facebook, da destinare agli scambi di esperienze tra pazienti con problemi di dolore cronico. Tali scambi costituiranno un corpus di analisi che verrà in seguito analizzato nell'ambito di varie tesi di laurea. L'obiettivo di questa iniziativa è l'impostazione

Leggi tutto...
 

playing the city

playing the cityModena, 13 marzo 2010. Francesco Marsciani, Gaspare Caliri e Federico Montanari partecipano a Playing the City/La città in gioco - Ripensare gli spazi urbani attraverso gli Alternate Reality Games (ARG), simposio internazionale nell'ambito di Play - Festival del gioco, ospitato da Modena. In che modo le pratiche ludiche ambientate nel territorio urbano possono stimolare interventi urbanistici e architettonici? Quali sono gli strumenti migliori per analizzare e compredere queste pratiche? Quali sono le necessità di chi progetta modifiche dei tessuti urbani e di coloro che li abitano?

Leggi tutto...
 

CUBE vince il concorso ISA Topic 2010

Self-mapping

Bologna, 30 settembre 2009. CUBE vince il concorso ISA Topic 2010 con il progetto Self-Mapping. Questo progetto ha lo scopo di analizzare i vissuti urbani degli attori sociali concreti, ovvero il modo in cui essi investono di valori significativi gli spazi della città. L'analisi verrà condotta attraverso l'osservazione e il monitoraggio della vita quotidiana dei cittadini, in particolare del loro modo di percorrere gli spazi urbani. A tale scopo verranno utilizzati sia gli strumenti GPS di monitoraggio che la metodologia etnosemiotica di interpretazione dei dati raccolti. Tutto il lavoro dovrà produrre una mappa

Leggi tutto...
 

Senso pratico e processi di significazione

Facoltà di Sociologia TrentoTrento, 29 settembre 2009. Francesco Marsciani interviene al seminario conclusivo della ricerca Prin 2006: “Professioni e semi-professioni: analisi etnografica delle comunità occupazionali” presso la facoltà di Sociologia di Trento, Senso pratico e processi di significazione - Prospettive semiotiche ed etnografiche.

Leggi tutto...